UNIONE ITALIANA CIECHI

SEZIONE PROVINCIALE DI RAVENNA


 

Legge 104/92 Permessi assistenza handicappati.

30/04/2004 circolare n░ 106 prot. n░ 9748/2004-04-30 presente sul sito http://www.uiciechi.it.

L'INPS con il messaggio n░ 8236 del 22 Marzo 2004 detta ulteriori chiarimenti in merito ai permessi previsti all'art. 33 della legge 104/92.
Il messaggio precisa che nelle domande (mod. Hand in corso di modificazione) devono essere indicati,oltre alla localitÓ di residenza anagrafica dei beneficiari dei permessi, anche l'eventuale luogo di svolgimento dell'attivitÓ lavorativa e l'indirizzo dove il lavoratore abitualmente dimora, al fine di poter accertare se ricorrano i requisiti per la concessione dei permessi quando il richiedente lavori abitualmente in localitÓ diversa da quella di residenza del disabile.
Se la lontananza tra il lavoratore che richiede il permesso e il disabile riconosciuto in situazione di gravitÓ si pu˛ coprire in circa un'ora, allora esiste un'assistenza quotidiana.
La esclusivitÓ e la continuitÓ dell'assistenza fanno scattare il diritto ai permessi anche ai casi di non convivenza.
L'argomento, oggetto del suddetto messaggio INPS Ŕ stato in precedenza trattato dall'INPS stesso con la circolare n░ 128 dell'11 Luglio 2003 sotto la voce: "Requisito della continuitÓ dell'assistenza", dove, fra l'altro, si legge che l'assistenza quotidiana non pu˛ essere di per sŔ esclusa, ma occorre rigorosa prova da parte dell'interessato, sia dei rientri giornalieri sia dell'effettiva assistenza che e' possibile fornire.


Pagina precedente

Pagina iniziale