Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti
Sezione Provinciale di Ravenna

"Luigi Ballardini"


Appello dell'U.I.C.I. per la realizzazione di una rete di solidarietà.

15/03/2012 Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti

La cecità rappresenta una minorazione gravissima i cui condizionamenti si sono accresciuti con l'avvento della civiltà delle immagini: l'83% delle informazioni che arrivano al cervello passano attraverso il canale visivo.
La cecità incide, quindi, non soltanto sulla mobilità della persona cieca ma su tutti gli aspetti della vita: l'istruzione, la formazione professionale, il lavoro, l'informazione, la cultura, la prevenzione della cecità, la riabilitazione, l'accesso ai beni culturali, alle attività sportive ed al tempo libero.
Per superare i gravi condizionamenti della cecità lo Stato è intervenuto con contributi finalizzati all'erogazione di servizi specifici.
In presenza della crisi economica che attraversa il nostro paese il Governo ha ridotto o cancellato tali contributi.
L'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti si vede costretta a lanciare un appello alla cittadinanza per la creazione di una rete di solidarietà per supplire, in qualche misura, alla mancanza dei finanziamenti statali.
Lo Statuto dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti prevede la figura del socio sostenitore.
Si può diventare socio sostenitore erogando una somma di denaro, anche di piccola entità, oppure aiutando l'organizzazione ad erogare quei servizi essenziali per la qualità della vita dei ciechi e degli ipovedenti.
Quindi l'invito ai cittadini che credono nella solidarietà a mettere a disposizione della struttura territoriale di riferimento un poco del loro tempo per aiutare la struttura stessa a prestare ai ciechi ed agli ipovedenti del territorio un efficiente servizio di accompagnamento, di assistenza a domicilio, di disbrigo di pratiche amministrative, di organizzazione e collaborazione nella realizzazione di attività o eventi culturali, sportivi, ricreativi.
Più nel dettaglio collaborare con la struttura periferica nella gestione di: telefono amico, segreteria telefonica, sito web, download dei libri presenti nel catalogo del Centro Nazionale del Libro Parlato, organizzazione di gite sociali, raccolta fondi, reperimento soci, gestione di un foglio informativo per i soci o altre forme di comunicazione.

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS - Presidenza Nazionale.


Le news

Pagina iniziale